Virtualtour


Dopo aver telefonato, trovato libero (non sempre facile!), HAL ci accoglieva
con la classica domanda inquisitoria, a cui bisognava rispondere con estrema
sincerita’: non erano ammessi infatti pseudonimi o nomi di fantasia.


Riconosciuti dal sistema ci veniva subito mostrata una schermata con il riassunto dei nostri dati, ma soprattutto il tempo disponibile per la chiamata e tutto quello che con il privilegio assegnato si poteva fare.
La schermata mostrata e’ quella del sysop, sono sicuro che non l’avete mai vista!


Eccolo qui, nello splendore della grafica ANSI, il logo di HAL con i dati riassuntivi della bbs, come l’indirizzo fidonet e le velocità di collegamento consentite.


Subito a seguire l’immancabile bollettino, l’unico vero strumento di comunicazione dal sysop verso gli utenti. Venivano annunciate tutte le novità riguardanti la banca dati, come l’installazione di nuove doors, aree messaggi o files, iniziative particolari…


Eccoci, finalmente, nel menu principale della bbs. Devo ammettere che ancora oggi trovo che la grafica usata, tenendo presente le limitazioni dell’Ansi, sia molto piacevole e chiara.
Non potete nemmeno immaginare quanto tempo ho dedicato per trovare una soluzione che mi soddisfacesse!


Il comando S mostrava le statistiche complessive dei singoli utenti.
Il dato che interessava di piu’ agli utenti era quello relativo ai download/upload;
Questo rapporto infatti limitava il numero di download effettuabili.


Il comando Y era la croce e delizia di tutti gli utenti della bbs.
Suonava infatti una breve musichetta sul computer locale che avrebbe dovuto richiamare l’attenzione del sysop che, se in prossimita’ della bbs, avrebbe potuto entrare in chat con l’utente stesso.
Ho sempre ricevuto un sacco di lamentele perche’ non ero quasi mai disponibile, ma riuscire a soddisfare solo una minima parte degli utenti (piu’ di 3000!) richiedeva veramente tanto tempo e dedizione.


Qui ci troviamo invece nel menu dell’area messaggi.
HAL bbs era divisa in tre principali aree: messaggi, files e giochi.
In questa sezione parte fondamentale l’avevano le door esterne BlueWave e QWK che consentivano di scaricare ed inviare la posta selezionata come archivio ZIP facendo cosi’ diminuire di molto la lunghezza dei collegamenti e quindi la relativa bolletta telefonica.


Le aree messaggi erano talmente tante che erano state divise in tre gruppi:
le aree locali erano relative solo ed esclusivamente ad HAL ed erano veramente molto attive.
Di sicuro erano il segnale che la bbs piaceva e veniva utilizzata parecchio.
Le aree Fidonet costituivano poi l’ossatura principale, affiancate poi negli ultimi anni dai newsgroup di Internet.


Le aree piu’ interessanti erano di sicuro la 4 e la 5.
Nella prima ci si sbeffeggiava a seconda degli andamenti delle varie partite, mentre nella 5 si dava libero sfogo ai propri pensieri e vi assicuro che ne ho viste davvero tante…


Le aree Fidonet nazionali erano moltissime, tutte tralaltro moderate, quindi sempre ricche di spunti e notizie interessanti.
Il moderatore non faceva altro che gestire l’area, tenendo le discussioni sempre su binari di buon senso.
Gran brutto lavoro era fare i moderatori, ma che belle erano poi le aree messaggi!


La sezione files era sicuramente la piu’ gettonata della banca dati.
L’offerta di HAL era poi veramente mostruosa: piu’ di 5 gigabyte di software!
Oggi sembrera’ poco, ma a quei tempi vi assicuro che era tantissimo.


La lista che vedete non era quelle delle aree vere e proprie, ma delle sezioni.
All’interno si trovavano le aree files vere e proprie.
Era tenuto tutto in maniera molto ordinata, grazie anche all’aiuto dei vari collaboratori.


Quando poi si era deciso di prendere qualcosa si ricorreva al download, dove bisognava scegliere il tipo di protocollo per il trasferimento.
Il migliore era lo zmodem, con addirittura la funzione di crash recovery, ovvero era possibile continuare un download interrotto.


Tra le statistiche generate piu’ interessanti c’era quella dei files piu’ prelevati.
In testa c’era naturalmente la lista di tutto quello presente in HAL, che cosi’ si poteva comodamente consultare offline.


La sezione giochi era quelle che dava piu’ divertimento e soddisfazione; mega sfide tra gli utenti che poi si risolvevano inevitabilmente in serate passate a bere birra e scambiarsi strategie di gioco.
Questa sezione era quelle che dava ad HAL una vera identita’ di comunità telematica.
Il menu mostrato e’ purtroppo privo dei migliori giochi di HAL:
Trade Wars e Global Wars (il risiko).


HAL bbs aveva piu’ linee disponibili, era quindi logico che ci fosse la possibilita’ di chattare con gli altri utenti.
Mi piaceva molto guardare cosa accadeva…


Per far funzionare bene la banca dati era importante avere il polso della situazione in ogni momento.
Le statistiche mi erano utilissime proprio per monitorare lo stato della bbs.


Ecco qui il grafico di occupazione di una delle linee telefoniche.
I dati naturalmente non sono reali, HAL aveva una occupazione tra le 6 del mattino (!) e le 4 di notte (!!) dell’80%…


Una delle domande ricorrenti che ricevevo era proprio sul computer usato per far funzionare HAL.
Avevo cosi’ deciso di inserire una pagina dove spiegavo le caratteristiche del sistema.


E per finire le statistiche sugli utenti piu’ affezionati.
Piu’ di dieci utenti sopra le mille telefonate… penso sia inutile ricordare che sono diventati tutti amici che frequento ancora oggi!
Questa e’ la cosa piu’ bella di HAL bbs.